Le novità editoriali di gennaio 2019

Novità editoriali.

È un gelido gennaio, questo che ci propone il 2019. E la selezione delle novità di questo mese, dunque, non può che iniziare con…

In un chiaro, gelido mattino di gennaio...In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo

Titolo: In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo
Autore: Roland Schimmelpfennig
Casa editrice: Fazi
Pagine: 230

In libreria dal 17 gennaio 2019
Compralo qui

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo un lupo attraversa il confine polacco-tedesco e si dirige verso Berlino. Un manovale polacco bloccato in autostrada a causa di un incidente lo vede e lo fotografa. La sua compagna fa pubblicare la foto. Negli stessi giorni due adolescenti scappano di casa e dalla provincia brandeburghese si mettono in viaggio per raggiungere la capitale, dove sperano di rintracciare un amico; un padre alcolista esce dalla clinica e si mette sulle tracce dei due ragazzi; una madre depressa torna nei luoghi della sua radiosa gioventù; un losco cileno proprietario di un locale tinteggiato di nero ospita i due ragazzini… E mentre la città, coperta di neve, s’impregna di un misto di paura e attrazione verso il lupo e crede di avvistarlo in ogni angolo, l’animale si nasconde, si sottrae, per poi apparire dove nessuno se lo aspetta. Una silenziosa parabola del cercare, del morire, del bere, del perdersi e del ritrovarsi segna il debutto narrativo del drammaturgo tedesco più tradotto al mondo. “In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo” è una fiaba metropolitana ambientata sul palcoscenico minimalista della Berlino dei nostri giorni: Schimmelpfennig posiziona i riflettori in modo da illuminare di volta in volta un solo angolo della scena, mostrandoci personaggi incapaci di uscire dalla solitudine del loro cono di luce; sullo sfondo, i fantasmi della DDR incontrano i mostri della gentrificazione.

La cosmopolita Berlino m’ha ospitata due volte: nel 2008, con una toccata e fuga di tre giorni come coronamento di cinque anni di scuola superiore, e poi per un mesetto in vacanza-studio ad agosto 2013. Non è una città che si lascia amare a vista d’occhio. Più che appagare gli occhi, infatti, appaga la curiosità dello storico e di chi all’acqua smeraldina preferisce i corridoi di un museo. La lepisma non è animale da spiaggia e questo libro l’ha quasi intossicata di nostalgia.


Un milione di volte buonanotte.Un milione di volte buonanotte

Titolo: Un milione di volte buonanotte
Autore: Kristina McBride
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 352

In libreria dal 17 gennaio 2019
Compralo qui

La notte della festa prima delle vacanze, la diciassettenne Hadley prende “in prestito” l’auto di Ben, il suo ragazzo. Ovviamente senza dirglielo. Peccato che Ben non sia un tipo che lascia correre, e si vendica postando sui social una foto compromettente di Hadley senza veli, a beneficio di tutta la scuola. Quando viene avvertita di quello che sta succedendo, Hadley si trova a dover prendere una decisione. Può tornare indietro alla festa e costringere Ben a eliminare la foto oppure vendicarsi a sua volta portando la sua adorata macchina il più lontano possibile dalla sperduta cittadina dell’Ohio in cui vivono. Nel primo caso il piano per vendicarsi potrebbe portare alla luce segreti sconvolgenti. Nell’altro Hadley si ritroverebbe intrappolata nell’auto con il suo ex, Josh, costretta a rivivere con lui tutti gli errori commessi nel passato, incluse le cause della loro rottura. Hadley è di fronte al bivio e può scegliere solo una delle due strade… o forse no?


La forchetta, la strega e il drago.La forchetta, la strega e il drago. Racconti da Alagaësia

Titolo: La forchetta, la strega e il drago. Racconti da Alagaësia
Autore: Christopher Paolini
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 288

In libreria dal 22 gennaio 2019
Compralo qui

Tre storie ambientate ad Alagaësia, un assaggio della nuova vita di Eragon e un estratto delle memorie di Angela l’erborista. Per tornare a immergersi nell’affascinante e antico mondo del Ciclo dell’Eredità.

«Cavalieri di Draghi, preparatevi a vivere un’avventura incredibile, anzi tre, Christopher Paolini, creatore di Eragon e inventore del mondo incantato di Alagaësia, torna con un volume che riunisce appunto tre storie» – La Lettura

È passato un anno da quando Eragon ha lasciato Alagaësia in cerca del luogo perfetto in cui addestrare una nuova generazione di Cavalieri dei Draghi. È alle prese con una lista lunghissima di compiti e doveri: costruire una fortezza a misura di drago, discutere con i fornitori, vegliare le uova dei futuri draghi e tenere a bada i belligeranti Urgali e gli altezzosi Elfi. Poi una visione degli Eldunarí, una visita inaspettata e un’appassionante leggenda degli Urgali gli offrono la distrazione di cui ha tanto bisogno e gli mostrano le cose sotto un’altra prospettiva… Tre storie inedite ambientate ad Alagaësia, un assaggio della nuova vita di Eragon e un estratto dalle memorie di Angela l’erborista – di cui è autrice Angela Paolini, che ha ispirato il personaggio della strega – per tornare a immergersi nell’affascinante e antico mondo del Ciclo dell’Eredità.

A Christopher Paolini piace fare castelli con mazzi di banconote. Questo suo ultimo scritto, insieme alla già infelice pubblicazione di Inheritance al secolo, ne è la prova definitiva. Si è aggiudicato una recensione da segno meno.


La macchina del tempo.La macchina del tempo

Titolo: La macchina del tempo
Autore: Herbert G. Wells
Casa editrice: Einaudi
Pagine: 144

In libreria dal 22 gennaio 2019
Compralo qui

Un inventore mette a punto una macchina del tempo con la quale riesce a raggiungere l’anno 802 701. Vi trova un mondo diviso in due razze umane: gli Eloj, creature delicate e pacifiche che conducono una vita di svaghi, e i Morlock, esseri pallidi e ripugnanti che vivono nei sotterranei.

«Era orribile sentire nel buio tutte quelle creature viscide ammucchiate su di me, come essere in una mostruosa ragnatela».

Dopo angoscianti avventure, riuscirà ad andare ancora piú lontano nel tempo, in una Terra senza piú tracce di uomini, abitata soltanto da crostacei con «occhi maligni» e «bocche bramose di cibo». Fantascienza, critica sociale, romanzo distopico: il capolavoro di Wells è soprattutto l’opera di un grande visionario e Michele Mari, nel ritradurlo, ha trovato pane per i suoi denti. L’incontro tra lo scrittore-traduttore e uno dei suoi romanzi preferiti era destinato a produrre scintille… Traduzione e cura di Michele Mari.

Era proprio necessaria questa ritraduzione? La lepisma annuisce: non è mai troppo tardi per modernizzare i classici e riproporli alle nuove generazioni.


L'uomo delle castagne.L’ uomo delle castagne

Titolo: L’ uomo delle castagne
Autore: Soren Sveistrup
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 560

In libreria dal 22 gennaio 2019
Compralo qui

Dall’autore della serie tv The Killing, un thriller di grande livello, un’invenzione narrativa complessa, un’indagine per comprendere come un’ossessione perfetta può deviare la mente di un individuo.

Troppe cornacchie dietro il trattore. Saltellano freneticamente intorno a qualcosa di bianco, pallido e informe. Un maiale. Gli occhi spenti, il corpo che freme e si agita, come se provasse a spaventare le cornacchie, appollaiate a mangiare da un grosso foro di arma da fuoco sulla sua nuca.

Un navigato agente di polizia, a una settimana dalla pensione, si ferma davanti alla fattoria di un vecchio conoscente, nei dintorni di Copenaghen. Qualcosa non va. Un maiale morto lasciato lì. Non si fa così, in campagna. Apre la porta d’ingresso, socchiusa, con due dita, come nei film. Per vedere una cosa che non avrebbe mai voluto vedere: sangue, un cadavere mutilato, altri corpi da scavalcare. Cammina fino all’ultima stanza, dove centinaia di omini fatti di castagne e fiammiferi – infantili, incompleti, deformi – lo guardano ciechi. Stravolto, si chiude la porta alle spalle, senza sapere che l’assassino lo sta fissando. Così si annuncia, spaventosa, la storia dell’Uomo delle castagne, un thriller di grande livello, il primo romanzo di Søren Sveistrup, autore della serie tv The Killing – il cult mondiale che ha appassionato milioni di spettatori – e sceneggiatore dell’Uomo di neve, il film tratto dal romanzo di Jo Nesbø. Un’invenzione narrativa complessa, un assassino disumano che si muove nel fondo di questo libro con una cupezza senza eguali, un’indagine condotta con angosciata bravura da due detective – uomo e donna, lui e lei – costretti a scendere mille gradini per comprendere come un’ossessione perfetta può deviare la mente di un individuo. Nemmeno Hitchcock. Perché poi un grande thriller nasce soltanto da un magnete, un chiavistello del male che attira, che vi attira inesorabilmente là, nella stanza degli omini che dondolano. Un capitolo vi lascerà il gusto di essere su una pista possibile e il seguente vi dirà di cambiare strada. Perché l’Uomo delle castagne ha pensato a tutto e ricorda ogni cosa. Gli altri, finti innocenti, hanno dimenticato.

La lepisma libraia

Le novità editoriali di novembre 2018

Novità editoriali.

Questo novembre riserva chicche fantastiche agli amanti del genere fantasy. Sotto con i libri più interessanti del mese!

Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa.Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa – Luis Sepúlveda

Titolo: Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
Autore: Luis Sepúlveda
Casa editrice: Guanda
Pagine: 128

In libreria dal 15 novembre 2018
Prenotalo qui

Da una conchiglia che un bambino raccoglie su una spiaggia cilena, a sud, molto a sud del mondo, una voce si leva, carica di memorie e di saggezza. È la voce della balena bianca, l’animale mitico che per decenni ha presidiato le acque che separano la costa da un’isola sacra per la gente nativa di quel luogo, la Gente del Mare. Il capodoglio color della luna, la creatura più grande di tutto l’oceano, ha conosciuto l’immensa solitudine e l’immensa profondità degli abissi, e ha dedicato la sua vita a svolgere con fedeltà il compito che gli è stato affidato da un capodoglio più anziano: un compito misterioso e cruciale, frutto di un patto che lega da tempo immemore le balene e la Gente del Mare. Per onorarlo, la grande balena bianca ha dovuto proteggere quel tratto di mare da altri uomini, i forestieri che con le loro navi vengono a portare via ogni cosa anche senza averne bisogno, senza riconoscenza e senza rispetto. Sono stati loro, i balenieri, a raccontare finora la storia della temutissima balena bianca, ma è venuto il momento che sia lei a prendere la parola e a far giungere fino a noi la sua voce antica come l’idioma del mare.


Fuoco e sangue.Fuoco e sangue – George R. R. Martin

Titolo: Fuoco e sangue
Autore: George R. R. Martin
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 720

In libreria dal 20 novembre 2018
Prenotalo qui

Secoli prima degli eventi de Il Trono di Spade, Casa Targaryen – l’unica famiglia di signori dei draghi a sopravvivere al Disastro di Valyria – si stabilì a Roccia del Drago. Con Fuoco e Sangue, primo di due volumi, ha inizio la loro storia sotto il leggendario Aegon il Conquistatore, creatore del Trono di Spade, per proseguire raccontando le generazioni di Targaryen che hanno combattuto per difendere quell’iconico scranno, fino alla guerra civile che quasi dilaniò la loro dinastia. Che cosa è veramente successo durante la Danza dei Draghi? Perché era così micidiale visitare Valyria dopo il Disastro? Quali sono stati i peggiori crimini di Maegor il Crudele? Come si presentava Westeros quando i draghi dominavano i cieli? Sono solo alcune delle domande cui viene data risposta in questa cronaca essenziale, narrata come fosse scritta da un erudito maestro della Cittadella. I lettori di Martin hanno intravisto brevi parti di questa storia in volumi come Il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco, ma adesso, per la prima volta, l’arazzo completo della storia di Targaryen è svelato. Con tutta la portata e la grandezza di Declino e caduta dell’Impero Romano di Gibbon, Fuoco e Sangue costituisce il gioco del trono definitivo, facendo assaporare ai lettori in modo del tutto nuovo la movimentata, spesso sanguinosa e sempre affascinante storia di Westeros.

Lettera aperta a George… Caro George, a quando la pubblicazione di The Winds of Winter, il sesto, sospiratissimo capitolo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco? Con l’ultima stagione del Trono che ormai incombe sui nostri televisori, non ti sembra il caso di, ecco, accantonare per il momento gli spin-off di Westeros per dedicarti anima e corpo alla serie principale? Mica per calarmi nella parte dell’uccello del malaugurio, eh…


Viaggiare nello spaziotempo.Viaggiare nello spaziotempo. La scienza di Interstellar – Kip Thorne

Titolo: Viaggiare nello spaziotempo. La scienza di Interstellar
Autore: Kip Thorne
Casa editrice: Bompiani
Pagine: 496

In libreria dal 6 novembre 2018
Compralo qui

Chi, guardando un cielo stellato di notte, non si è mai chiesto almeno una volta se un giorno saremo mai in grado di andare tra quegli astri così remoti? L’ambizioso film “Interstellar” di Christopher Nolan ci conduce proprio in un viaggio del genere, e ben oltre la Via Lattea, la nostra galassia ancora visibile a occhio nudo. Ma la sua non è un’opera di pura fantasia. O meglio, lo è solo in parte. Grazie infatti alla consulenza dell’astrofisico e premio Nobel Kip Thorne gli eventi sbalorditivi a cui assistiamo nel film sono una rappresentazione scientificamente corretta di quello che gli esseri umani potrebbero affrontare in un’esplorazione dello spaziotempo. Dai dischi di accrescimento alle singolarità, dalla gravità quantistica alle anomalie gravitazionali, passando per la quinta dimensione e il tesseratto di Nolan, Thorne spiega in modo divulgativo e coinvolgente le grandi questioni del tempo e dello spazio in chiave interstellare, stimolando come non mai il nostro senso della meraviglia e dell’avventura.

Ho messo le mani su una copia di questo saggio stellare. L’impressione a pelle è positiva. Formato tutto sommato tascabile, carta di qualità e immagini definite, se pur piccole. Prevedo di recensirlo, ma non nell’immediato: è un volume che va ruminato in bocca per essere digerito.


Tempesta di guerra.Tempesta di guerra – Victoria Aveyard

Titolo: Tempesta di guerra
Autore: Victoria Aveyard
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 585

In libreria dal 13 novembre 2018
Prenotalo qui

Mare Barrow lo ha imparato fin troppo bene quando Cal l’ha tradita, ferendola a morte. Ora, desiderosa di proteggere il proprio cuore – e di assicurare la libertà ai rossi e ai novisangue come lei –, è determinata a rovesciare il regno di Norda una volta per tutte e togliere la corona dalla testa di Maven. Ma non esiste battaglia che si possa vincere da soli, perciò, in attesa che i rossi si preparino a insorgere, Mare è costretta a fare fronte comune proprio con il ragazzo che le ha spezzato il cuore. Solo così potrà forse riuscire nel suo intento e sconfiggere colui che l’ha quasi distrutta. Perché lei, insieme agli argentei, i potenti alleati di Cal, e alla Guardia Scarlatta, ha nelle mani una forza formidabile. Ma l’ossessione che guida le mosse di Maven è profonda e lui non si fermerà fintanto che non avrà di nuovo dalla sua parte Mare, anche se questo significa demolire tutto – e tutti – lungo la strada. La guerra è ormai alle porte e ciò per cui Mare ha lottato finora è in pericolo. Sarà sufficiente la vittoria per far cadere i regni argentei? Oppure la ragazza che controlla i fulmini sarà costretta per sempre al silenzio? Nel capitolo finale della straordinaria serie di Victoria Aveyard, Mare dovrà finalmente abbracciare il suo destino e chiamare a sé l’intero suo potere, perché a questo punto tutto dovrà essere messo alla prova. Ma non tutto sopravviverà…


Legend.Legend – Stephanie Garber

Titolo: Legend
Autore: Stephanie Garber
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 346

In libreria dal 13 novembre 2018
Prenotalo qui

Dopo la travolgente avventura nel mondo magico e misterioso del Caraval, Donatella Dragna è riuscita finalmente a sfuggire al padre e a salvare la sorella Rossella da un disastroso matrimonio combinato. Ma Tella non è ancora libera; per ritrovare la madre Paloma ha stretto un patto disperato con un criminale misterioso, che vuole in cambio qualcosa che solo lei può dargli: il vero nome di Legend, il Mastro di Caraval.L’unica possibilità per scoprire il vero nome di Legend è vincere il nuovo Caraval, che si terrà a Valenda, l’antica capitale dove una volta regnavano i Fati, in occasione del genetliaco di Elantine, la sovrana dell’Impero di Mezzo.Tella dovrà quindi immergersi di nuovo nella competizione magica, tra le attenzioni di un inquietante erede al trono, una storia d’amore impossibile e una ragnatela di segreti, tra cui anche quelli di Rossella. Se fallirà non potrà mantenere il suo patto e rischierà di perdere tutto, compresa forse la vita. Ma se vincerà, Legend e il Caraval saranno distrutti per sempre.

La lepisma libraia

Le novità editoriali di settembre 2018

Novità editoriali.

L’estate non è ancora terminata e già si avvertono le prime avvisaglie della stagione autunnale. A quando una soluzione all’inesorabile scorrere del tempo? Forse Matt Haig può alzare la mano? Vediamo assieme le uscite di questo mese.

Come fermare il tempo.Come fermare il tempo – Matt Haig

Titolo: Come fermare il tempo
Autore: Matt Haig
Casa editrice: E/O
Pagine: 360

In libreria dal 29 agosto 2018
Compralo qui

Come fermare il tempo è una storia folle e dolceamara sul come perdere e poi ritrovare se stessi, sull’inevitabilità del cambiamento e sul lungo tempo necessario per imparare a vivere. Una storia bellissima in cui riconoscersi, per piangere su tutto ciò che perdiamo e per rallegrarci delle meraviglie della vita.

«Matt Haig ha un’empatia per la condizione umana, le sue luci e le sue ombre, e usa tutti i colori della sua tavolozza per costruire le sue storie eccellenti». Neil Gaiman Pensate a un uomo che dimostra quarant’anni, ma che in realtà ne ha più di quattrocento. Un uomo che insegna storia nella Londra dei giorni nostri, ma che in realtà ha già vissuto decine di vite in luoghi e tempi diversi. Tom ha una sindrome rara per cui invecchia molto lentamente. Ciò potrebbe sembrare una fortuna… ma è una maledizione. Cosa succederebbe infatti se le persone che amate invecchiassero normalmente mentre voi rimanete sempre gli stessi? Sareste costretti a perdere i vostri affetti, a nascondervi e cambiare continuamente identità per cercare il vostro posto nel mondo e sfuggire ai pericoli che la vostra condizione comporta. Così Tom, portandosi dietro questo oscuro segreto, attraversa i secoli dall’Inghilterra elisabettiana alla Parigi dell’età del jazz, da New York ai mari del Sud, vivendo tante vite ma sognandone una normale. Oggi Tom ha una buona copertura: insegna ai ragazzi di una scuola, raccontando di guerre e cacce alle streghe e fingendo di non averle vissute in prima persona. Tom deve ad ogni costo difendere l’equilibrio che si è faticosamente costruito. E sa che c’è una cosa che non deve assolutamente fare: innamorarsi.


Una morte perfetta.Una morte perfetta – Angela Marsons

Titolo: Una morte perfetta
Autore: Angela Marsons
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 381

In libreria dal 30 agosto 2018
Compralo qui

Il laboratorio di Westerley non è un posto per i deboli di cuore. Si tratta di una struttura che studia i cadaveri in decomposizione. Ma quando la detective Kim Stone e la sua squadra scoprono proprio lì il corpo ancora caldo di una giovane donna, diventa chiaro che un assassino ha trovato il posto perfetto per coprire i suoi delitti. Quanti dei corpi arrivati al laboratorio sono sue vittime? Mentre i sospetti di Kim si fanno inquietanti, una seconda ragazza viene aggredita e rinvenuta in fin di vita con la bocca riempita di terra. Non c’è più alcun dubbio: c’è un serial killer che va fermato il prima possibile, o altre persone saranno uccise. Ma chi sarà la prossima vittima? Appena Tracy Frost, giornalista della zona, scompare improvvisamente, le ricerche si fanno frenetiche. Kim sa bene che la vita della donna è in grave pericolo e intende setacciarne il passato per trovare la chiave che la condurrà all’assassino. Riuscirà a decifrare i segreti di una mente contorta e spietata, pronta a uccidere ancora?


Preghiera del mare.Preghiera del mare – Khaled Hosseini

Titolo: Preghiera del mare
Autore: Khaled Hosseini
Casa editrice: SEM
Pagine: 56

In libreria dal 5 settembre 2018
Compralo qui

Mio caro Marwan…
È l’inizio della lettera che un padre scrive al suo bambino, di notte, su una spiaggia buia, con persone che parlano “lingue che non conosciamo”. I ricordi di un passato fatto di semplici sicurezze, la fattoria dei nonni, i campi costellati di papaveri, le passeggiate nelle strade di Homs si mescolano a un futuro incerto, alla ricerca di una nuova casa dove “nessuno ci ha invitato”, dove chi la abita “ci ha detto di portare altrove le nostre disgrazie”. Un futuro di attesa e di terrore, che comincerà al sorgere del sole, quando dovranno affrontare quel mare, vasto e indifferente.
Questa lettera è un grande atto d’amore e nelle parole che la compongono c’è la vita. Speranze e paura, felicità e dolore. Impossibile non riconoscersi, non pensare che al posto di quel padre e quel bambino potremmo esserci noi. Impossibile non sapere che tutto questo, comunque, ci riguarda.


L'ultimo giro della notte.L’ultimo giro della notte – Michael Connelly

Titolo: L’ultimo giro della notte
Autore: Michael Connelly
Casa editrice: Piemme
Pagine: 372

In libreria dall’11 settembre 2018
Prenotalo qui

In una Los Angeles nera come non mai, Michael Connelly ambienta una nuova, maestosa storia, intrecciando più casi e soprattutto presentandoci un nuovo personaggio

«La scarica di adrenalina adesso era una locomotiva in corsa nelle sue vene. Nel profondo di sé, Renée Ballard sapeva che era per via di momenti come questo che non avrebbe mai mollato, qualsiasi cosa dicessero di lei, in qualsiasi turno la obbligassero a lavorare.»

La polizia di Los Angeles non è stata gentile con Renée Ballard: ex reporter di nera, è entrata in polizia stufa di scrivere di crimini, e impaziente di risolverne qualcuno, e in poco tempo è diventata detective alla Omicidi. Ma poi qualcosa è andato storto. E adesso la detective Ballard è relegata al turno di notte, insieme al collega Jenkins, a godersi dagli scomodissimi posti in prima fila quello che in polizia chiamano “l’ultimo spettacolo”. Ciò che di peggio la notte losangelina ha da offrire. Qualunque cosa accada, però, alle sette del mattino il turno finisce: l’ultimo giro di ruota della notte non consente mai ai detective dell'”ultimo spettacolo” di vedere un crimine risolto, di seguire un caso fino alla fine. E così anche questa notte. Un travestito picchiato selvaggiamente, trovato sul lungomare in punto di morte; una cameriera aspirante attrice freddata sul pavimento del Dancers, un locale di Hollywood. Ballard e Jenkins sono subito sulle scene del crimine. Ma stavolta Renée, che non è famosa per l’amore delle regole, decide di fregarsene delle procedure: perché dietro i due crimini ha intravisto più che un casuale scoppio di violenza. In una Los Angeles nera come non mai, Michael Connelly ambienta una nuova, maestosa storia, intrecciando più casi e soprattutto presentandoci un nuovo personaggio – destinato a incontrarsi presto anche con Harry Bosch -, una detective tosta, solitaria e dalla corazza durissima. Una che non ha nessuna intenzione di mollare.


Il fantasma di Giada.Collana I Frillini

Il sito web dell’editore

Collana dedicata ai giovani lettori di noir della fascia di età compresa tra i 9 e 13 anni. I protagonisti di queste indagini saranno i ragazzi stessi che vestiranno i panni di giovani investigatori. Misteri, strani fenomeni, accidentali ritrovamenti e molto altro saranno i principali ingredienti di questa nuova proposta targata Fratelli Frilli Editori.

Sono tutte di quest’anno le pubblicazioni che appartengono alla collana de I Frillini, edita da Frilli Editori, che si propone di raccogliere l’eredità de I Piccoli Brividi e far scorrere un formicaio di brividi sulla schiena dei giovani lettori.

Qui a lato, la copertina dell’ultima uscita, Il Fantasma di Giada scritto da Laura Veroni. Di seguito si riporta la sinossi del libro.

Giada, Francesca e Beppe sono tre amici che frequentano la stessa scuola media. Beppe è molto studioso, ma anche molto impacciato, soprattutto con le ragazze; Francesca, esuberante e pragmatica, è un po’ l’anima del gruppo. Giada, bella e tendenzialmente sognatrice, ha segretamente una cotta per Marco, un suo compagno. La presenza in casa di Giada di un tavolino proibito, un tempo usato per le sedute spiritiche, porterà nella quotidianità dei ragazzi una presenza terrificante, lo spirito di Matteo Bianchi, un loro compagno di classe, morto in un incidente stradale un anno prima. Il ritorno di Matteo Bianchi darà il via a una serie di eventi inspiegabili, che trascineranno i tre ragazzi in un’avventura al limite del paranormale. Ma sarà proprio vero che i fantasmi esistono?

La lepisma libraia

Le novità editoriali di luglio 2018

Novità editoriali.

Le novità editoriali di luglio rispondono all’appello con più di una settimana di ritardo. Fosse un compito scolastico, sarebbe meritevole di una nota sul registro. Spero perdoniate l’attesa (c’è davvero qualcuno che aspetta l’uscita di questa rubrica?!), perché sono state due settimane pregne. Vi spiegherò, quando il caldo mi lascerà almeno la forza di scrivere qualcosina in più.

Friend RequestFriend request – Laura Marshall

Titolo: Friend request
Autore: Laura Marshall
Casa editrice: Piemme
Pagine: 348

In libreria dal 17 luglio 2018
Prenotalo qui

Un romanzo dalla lettura compulsiva, che racconta qualcosa che potrebbe succedere a tutti noi: chi non ha paura di ricevere una richiesta di amicizia su Facebook… dalla persona sbagliata?

Il mio nome è Louise Williams e oggi ho ricevuto un messaggio diverso dagli altri. «Maria Weston vuole stringere amicizia con te.» Forse è stato proprio questo il problema, fin dall’inizio. Maria Weston voleva diventare mia amica, e io l’ho delusa. Maria Weston vuole stringere amicizia con me. Ma Maria Weston è morta più di venticinque anni fa. Uscito nell’estate 2017 e tuttora, dopo un anno, in vetta alle classifiche inglesi, Friend Request −Richiesta di amicizia arriva finalmente in Italia. Un romanzo dalla lettura compulsiva, che racconta qualcosa che potrebbe succedere a tutti noi: chi non ha paura di ricevere una richiesta di amicizia su Facebook… dalla persona sbagliata? Nessuno è al sicuro quando ha troppi segreti, perché il passato ha la brutta abitudine di tornare sempre a prenderci. E, per Louise, tornare al passato significa anche risolvere i nodi che ingarbugliano ormai da troppi anni il suo cuore. Un romanzo che ha fatto impazzire i lettori inglesi, una lettura trascinante che colorerà di suspense ed emozione vera la vostra estate.

La nuova preda di carta e inchiostro che conto di recensire entro la data di uscita della traduzione italiana.


La casaLa casa – Natasha Preston

Titolo: La casa
Autore: Natasha Preston
Casa editrice: Piemme
Pagine: 300

In libreria dal 17 luglio 2018
Prenotalo qui

Sette ragazzi, un solo assassino, nessuno davvero innocente.

Mackenzie non è molto entusiasta del fine settimana in montagna con i suoi amici. La casa è bellissima, la compagnia però non la convince: dopo tutto quello che è successo con Josh, non ha voglia di rimanere chiusa con lui tra quattro mura, e la presenza di suo fratello, affascinante ma non particolarmente simpatico, non migliora la situazione. Ma al risveglio dopo la prima notte tutti insieme, i peggiori film di Mackenzie sembrano soltanto fiabe per bambini: due suoi amici sono morti, uccisi in un lago di sangue in cucina, e diventa chiaro che tra di loro è nascosto un assassino. Mentre la polizia porta avanti l’inchiesta, anche Mackenzie inizia a indagare il passato del suo gruppo di amici per scoprire cosa sia davvero successo. L’assassino è ancora libero, ognuno di loro è un sospettato. E forse nessuno è veramente innocente.

La sinossi mi ricorda Cluedo, e solo per questo mi attira.


Tutte le favole.Tutte le favole – Luis Sepúlveda

Titolo: Tutte le favole
Autore: Luis Sepúlveda
Casa editrice: Superpocket
Pagine: 421

In libreria dal 5 luglio 2018
Compralo qui

Le favole di Luis Sepúlveda parlano ai bambini e agli adulti e raccontano i grandi temi universali: l’amicizia, la lealtà, l’amore e il rispetto per la natura. Contiene: Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza; Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà; Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico; Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare. Sì, il celebre film tutto made in Italy si è ispirato a una fiaba di questo scrittore cileno. Una raccolta da ingolosire tutti gli eterni sognatori.


Desire. L'impero del desiderio.Desire. L’impero del desiderio – Meghan March

Titolo: Desire. L’impero del desiderio
Autore: Meghan March
Casa editrice: SEM
Pagine: 224

In libreria dal 5 luglio 2018
Compralo qui

Desire è il terzo capitolo della trilogia più calda dell’anno, che si apre con King e prosegue con Queen.

Io difendo sempre ciò che possiedo.
Compresa Keira Kilgore. Lei è mia.
Non mi basta più il suo corpo.
È una donna orgogliosa, ma prima o poi si arrenderà.
Niente ci può tenere separati.
Nessuno deve mettersi fra noi.
Keira pagherà il suo debito fino in fondo.
Con il cuore.

Agli antipodi delle fiabe per bambini, proliferano i “romantici” per adulti con cravatte in primo piano e sfumature di colore tra il rosso, il viola e il nero. Le copertine originali che sfoderano camicie aperte su pettorali scolpiti odorano molto di harmony da edicola, ma la SEM sembra essersi liberamente ispirata, per far più colpo sui lettori, alla trilogia delle Cinquanta Sfumature. Date loro torto.


Amori defunti.Amori defunti – Lafcadio Hearn

Titolo: Amori defunti
Autore: Lafcadio Hearn
Casa editrice: Adiaphora
Pagine: 220

In libreria dal 16 luglio 2018
Prenotalo su Amazon o direttamente dal sito dell’editore

Colmi di malinconia e mistero, pervasi dalla duplice idea di Amore e Morte, infestati da fantasmi, antiche divinità e bellissime donne defunte, i brevi racconti fantastici che Lafcadio Hearn scrisse nel decennio in cui soggiornò a New Orleans sono un inno alla letteratura gotica e danno vita a quell’immagine pittoresca della città che ancora oggi pervade la cultura popolare. A lungo dimenticati, questi racconti sovrannaturali vennero riscoperti molti anni più tardi da amici e ammiratori dell’autore e pubblicati nell’antologia postuma Fantastics and Other Fancies.
Per la prima volta in Italia, in edizione da collezione con testo originale a fronte, una selezione dei migliori racconti creoli di Hearn, scrittore il cui stile esercitò un potente influsso su autori del calibro di H.P. Lovecraft e registi come Masaki Kobayashi.

Tradotti per la prima volta in Italia, i racconti creoli contenuti in questa antologia hanno contribuito a dar vita alla New Orleans decadente e malinconica che, grazie alla letteratura gotica, affascina da secoli tutto il mondo.

Hearn è un poeta, prima ancora di uno scrittore. Da una singola idea sviluppa novelle che sembrano librarsi in sospeso tra realtà e sogno, tra orrore e romanticismo. Le farfalle sono sfuggenti: non fatevi scappare questo inedito importato in Italia da Adiaphora, piccola casa editrice che vanta nel suo repertorio autentici gioiellini letterari.

La lepisma libraia

Le novità editoriali di giugno 2018

Novità editoriali.

Uno sprazzo di sole, alla buon’ora! Dalle tazze di tè caldo passiamo a quelle di tè freddo, rivoluzioniamo l’armadio (se colti da pessimismo meteorologico non lo abbiamo già fatto a inizio primavera), rivolgiamo un timido sbattere di palpebre a questo sole che non si sa se sopravvivrà alla prossima settimana… e leggiamo, come amiamo fare! Diamo un’occhiata alle nuove uscite di questo mese.

La città degli orsi.La città degli orsi – Fredrik Backman

Titolo: La città degli orsi
Autore: Fredrik Backman
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 450

In libreria dal 12 giugno 2018
Prenotazione su Amazon non ancora disponibile

“È l’inizio di marzo a Björnstad e non è ancora successo niente. È venerdì e tutti sono in attesa. Domani la squadra juniores del Björnstad Hockey giocherà la semifinale del massimo campionato nazionale giovanile. Quanto può essere importante?” Molto importante, decisivo. Perché Björnstad, la Città degli Orsi, è così piccola e sperduta in mezzo ai boschi che, se non fosse per il suo enorme lago ghiacciato capace di attirare la gioventù dei dintorni, sarebbe un luogo dimenticato da tutti. Ora gli abitanti stanno con il fiato sospeso in vista della semifinale, le speranze e i sogni sono sulle spalle di un gruppo di adolescenti. Una responsabilità enorme, anche troppo. Nel momento di massima tensione le cose precipitano nel peggiore dei modi. La piccola comunità deve affrontare qualcosa di inaudito: una ragazzina è messa con le spalle al muro, l’eroe dell’hockey è accusato di una colpa orribile, il paese intero si scaglia compatto contro una famiglia. All’improvviso, la grande speranza che ha unito gli abitanti della Città degli Orsi si incrina lasciando emergere segreti e rivalità, in una corsa contro il tempo verso un fucile a due canne puntato contro una persona.

Le copertine di Fredrik Backman hanno una costante: ritraggono persone viste di spalle davanti a orizzonti color pastello. E c’è anche un altro punto in comune: i suoi romanzi vantano ottime recensioni. La città degli orsi è la ultima creatura. Terrà testa ai precedenti? Da parte mia ammetto di non aver mai sentito parlare di questo autore, e l’idea di poter aggiungere un potenziale scrittore preferito alla libreria mi stuzzica assai…


Red. Chasing Red.Red. Chasing Red Vol. 1 – Isabelle Ronin

Titolo: Red. Chasing Red Vol. 1
Autore: Isabelle Ronin
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 286

In libreria dal 5 giugno 2018
Prenotazione su Amazon non ancora disponibile

Una discoteca. Una serata folle. Un vestito rosso fuoco. Uno scambio di sguardi. Questione di attimi. Attimi in cui tutto, all’improvviso, cambia. Così inizia la storia di Caleb e Veronica. Lei, ventun anni, è sola al mondo e per un tragico gioco del destino si ritrova contemporaneamente senza soldi e senza casa. Disperata, decide di affogare tutta la tristezza in un’ultima notte di sfrenato divertimento. Non immagina certo che di lì a poco incontrerà un ragazzo bellissimo che le offrirà la possibilità di risollevarsi e allo stesso tempo le stravolgerà l’esistenza. Lui, fino a quella notte, pensava di avere già tutto quello che un ventenne può desiderare. Ricco, adorato da tutti, un futuro brillante davanti a sé. Ma non appena posa lo sguardo su “Red”, la ragazza dal vestito rosso fuoco, per la prima volta nella sua vita sente di desiderare qualcosa, o meglio qualcuno, con tutto se stesso. Senza pensarci due volte, si offre di aiutarla e le propone di trasferirsi a casa sua. E la ragazza, pur riluttante, accetta. Fidarsi delle persone non è facile per lei. Troppe volte è stata delusa e ferita. Ma quel ragazzo sembra diverso. È come il sole, caldo e luminoso, ed è difficile non desiderare stargli vicino. Inizia così la loro convivenza, tra i tentativi di Veronica di tenere lontano il ragazzo che l’ha condotta fuori dalle tenebre e quelli di Caleb di scalfire l’armatura che lei si è costruita negli anni per proteggersi. Perché di una cosa è certo: vuole fare parte del mondo di Red, vuole conoscere tutti i segreti nascosti dietro ai suoi occhi da gatta e trasformare il fuoco che sente bruciare in lei in un incendio indomabile.

Red. Chasing Red si conquista un posto nella classifica di questo mese, ma non posso dire di non star più nella pelle dalla voglia di leggerlo. Il motivo? Quel Wattpad sfoggiato in copertina, a mo’ di garanzia di qualità, lo interpreto come un deterrente alla lettura. Dopo la travagliata quanto esilarante esperienza di After di Anna Todd, ho chiuso coi masochismi e con le fan fiction che evolvono in libri. Fatto resta che è uno dei libri Young Adult più attesi degli ultimi tempi, tant’è che il sequel bolle in pentola e arriverà sulle nostre tavole già dal prossimo mese, sempre con catering Mondadori.


Orrore.Orrore – Pietro Grossi

Titolo: Orrore
Autore: Pietro Grossi
Casa editrice: Feltrinelli
Pagine: 144

In libreria dal 7 giugno 2018
Prenotalo qui

Pietro Grossi immerge il lettore in un’atmosfera perturbante in cui la normalità viene infranta da dettagli incongruenti e inesplicabili, sotterraneamente mortiferi. Come nei migliori horror.

Tutto ha inizio con una casa nel bosco. Una casa apparentemente abbandonata. Al suo interno, polvere e muffa dappertutto… a eccezione di alcuni angoli lindi e scrupolosamente ordinati. E poi una maschera demoniaca di cartapesta, il disegno di un bambino che sembra appeso al muro da qualche giorno soltanto – la carta bianca e senza sciupature – e, al piano superiore, una maschera ancora più inquietante, ricavata in una tanichetta opaca. Tutta la casa urla che qualcosa di sinistro accade fra quelle mura, ma cosa? Il protagonista e sua moglie sono appena rientrati per Natale in Italia: vivono a New York, e da poco è nato il loro bambino. Sono immersi nell’atmosfera morbida di quei primi mesi e approfittano delle vacanze per rivedere i vecchi amici. È allora che, seduti al tavolo di un caffè, scoprono la casa misteriosa dal racconto di Diego e Lidia. Lui in particolare li ascolta con attenzione: è uno scrittore in cerca di storie e viene subito attratto dalla possibilità di trovare materia per il suo prossimo romanzo. Durante le vacanze il pensiero torna continuamente a quel luogo, perciò – quando è il momento di rientrare negli Stati Uniti – la moglie gli propone di restare lì ancora un po’, da solo, a inseguire quella storia. Accettando, lui progetta di prendersi giusto un paio di settimane e poi di raggiungere moglie e figlio negli Stati Uniti (ed è a lui, al bambino ormai cresciuto, che il padre racconta la storia che leggiamo), ma quel mistero è così inesplicabile, racchiude qualcosa che lo attrae così visceralmente che il tempo e le distanze si allungano. La distanza con la sua famiglia, ma anche la distanza dal se stesso che credeva di conoscere. Gli appostamenti davanti alla casa diventano infatti, giorno dopo giorno, notte dopo notte, qualcosa d’altro, come se lo sguardo si spostasse dalla casa verso di sé.

Il rosso è il colore del pericolo: rossa è la cappella dell’amanita, rossa la clessidra sul dorso bombato della vedova nera, rosse sono spesso le macchie delle salamandre velenose. Trovo la scelta del colore molto azzeccata per il genere di romanzo.


La figlia scomparsa.La figlia scomparsa – Jenny Quintana

Titolo: La figlia scomparsa
Autore: Jenny Quintana
Casa editrice: Garzanti Libri
Pagine: 288

In libreria dal 14 giugno 2018
Prenotalo qui

Sono passati trent’anni. Ormai Anna Flores si è costruita una vita lontano da casa. Da quel polveroso paesino della campagna inglese dove ha giurato non avrebbe più messo piede. Eppure, l’improvvisa morte della madre la costringe a tornare. A rivedere quei luoghi che la riportano, suo malgrado, al 1982 quando, in una fredda giornata d’autunno, di quelle in cui il sole fa male da quanto è chiaro, sua sorella Gabriella è scomparsa senza lasciare traccia. Proprio lei che le ha sempre raccontato tutto e non se ne sarebbe mai andata senza prima salutarla. Da allora, la polizia ha seguito centinaia di piste senza scoprire cosa sia veramente successo. E anche Anna ha cercato ovunque, si è posta innumerevoli domande, ha formulato le ipotesi più disparate. Tutte finite nel nulla. Nel silenzio più totale dietro cui si trincerano gli abitanti del paese. Ma ora Anna ne ha abbastanza di quei silenzi complici. Non appena si mette a riordinare gli scatoloni della madre, inciampa in un ritratto di Gabriella che sembra essere appartenuto all’allora vicino di casa, un uomo burbero e solitario. Il primo indizio dopo una vita passata a brancolare nel buio. Il primo a convincere Anna che deve riprendere la sua ricerca, la stessa archiviata anni prima dalla polizia tra i casi irrisolti, forse cominciando proprio dalla proprietà di quel vicino che ha sempre avuto l’aria di nascondere qualcosa. Ha bisogno di farlo. Di trovare la risposta a quelle domande che ha invano ricacciato in fondo al cuore e che ora stanno riaffiorando a poco a poco. Di dissipare il mistero che avvolge la scomparsa della sorella, sepolto da troppo tempo sotto la pesante coltre dei segreti del paese. Ha paura, non può negarlo, ma lo deve a se stessa per poter andare avanti. E soprattutto lo deve a sua madre, che non ha potuto conoscere la verità, e a Gabriella, l’unica persona di cui si sia mai fidata. Con La figlia scomparsa Jenny Quintana si è fatta notare dagli editori di tutto il mondo, che alla fiera di Londra hanno fatto a gara per aggiudicarsi i diritti di pubblicazione. Un thriller che aggancia il lettore fin dalle prime pagine e lo trascina al centro di un mistero pluridecennale in un crescendo di colpi di scena da lasciare senza fiato. Un esordio sorprendente che mette a nudo le debolezze umane e insieme ci ricorda che non esiste legame più forte di quello tra sorelle, impossibile da spezzare.


Il presidente è scomparso.Il presidente è scomparso – Bill Clinton e James Patterson

Titolo: Il presidente è scomparso
Autore: Bill Clinton e James Patterson
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 496

In libreria dal 4 giugno 2018
Prenotalo qui

La Casa Bianca è la residenza del presidente degli Stati Uniti, la persona più osservata, controllata e protetta del mondo. E allora come fa un presidente a scomparire senza lasciare traccia? Nato dalla collaborazione senza precedenti tra l’ex presidente Bill Clinton e lo scrittore più venduto al mondo, James Patterson, Il presidente è scomparso è un romanzo che svela i retroscena della Casa Bianca come nemmeno House of cards e Homeland hanno saputo fare. Un romanzo che ci fa capire cosa voglia dire sedersi nello Studio Ovale – le pressioni eccezionali, le decisioni lampo, il potere che corrode – e che è destinato a conquistare milioni di lettori in tutto il mondo.

Sì, quel Bill Clinton. Sarà interessante leggere il punto di vista di chi si è seduto davanti alla scrivania dello Studio Ovale.

La lepisma libraia

Le novità editoriali di maggio 2018

Novità editoriali.

Questo inizio maggio, meteorologicamente parlando, sta facendo i capricci col suo cielo grigio e desolato. Non un panorama mozzafiato verso cui guardare oltre il vetro della finestra. Ci pensano le nuove uscite di questo mese, però, a stimolarci la vista con delle copertine davvero splendide!

La gemella sconosciuta.La gemella sconosciuta – Jane Robins

Titolo: La gemella sconosciuta
Autore: Jane Robins
Casa editrice: Nord
Pagine: 336

In libreria dal 31 maggio 2018
Prenotalo qui

Una sorella in pericolo. Una proposta allettante. Una scelta che cambierà tutto…

Callie e Tilda sono gemelle, eppure non si somigliano affatto. Callie è single, goffa e impacciata. Tilda invece ha tutto ciò che manca alla sorella: è più bella, più ambiziosa, più carismatica. È un’attrice di successo e ed è fidanzata con Felix, affascinante uomo d’affari. Insieme sono la classica coppia da rivista, invidiata da tutti. Persino da Callie. Almeno finché Callie non si rende conto che, negli ultimi tempi, Tilda è sempre più magra, rifiuta ogni proposta di lavoro, passa il tempo rintanata in una casa ormai irriconoscibile, dove il suo allegro caos ha lasciato il posto alla precisione maniacale di Felix: tutto è nuovo, ordinato e così asettico da far paura. E poi ci sono i lividi sulle braccia, le reazioni esagerate di Felix per questioni da nulla. Preoccupata, Callie cerca in Internet forum di sostegno alle vittime di uomini dispotici, manipolatori e violenti: le storie di quelle sconosciute le sembrano fin troppo familiari e Callie si convince che la sorella sia in pericolo. Deve proteggerla, a ogni costo. Ma come, se Tilda per prima non vuole farsi aiutare? Proprio quando Callie ha l’impressione che la situazione stia precipitando, riceve una proposta da una delle donne del forum, una proposta che potrebbe risolvere in un sol colpo i problemi di entrambe. E Callie accetta, sebbene sappia di star imboccando una strada da cui non potrà più tornare indietro, nemmeno quando capirà di aver commesso un errore imperdonabile…

Continua la serie di thriller di casa Nord. Suggestiva la copertina, per un giudizio sul contenuto si dovrà aspettare la fine del mese.


La casa in mezzo al mare.La casa in mezzo al mare – Miquel Reina

Titolo: La casa in mezzo al mare
Autore: Miquel Reina
Casa editrice: Nord
Pagine: 320

In libreria dal 17 maggio 2018
Prenotalo qui

A volte bisogna perdersi per potersi ritrovare.

Sembrava una domenica di luglio radiosa come poche nell’isola di Brent, un remoto pezzo di roccia vulcanica circondato da un mare freddo e ostile. Invece, gradualmente, una densa coltre di nubi ha coperto il cielo e, all’improvviso, è scoppiato un acquazzone. Harold e Mary Rose Grapes sono barricati nella loro villetta gialla, a picco sulla scogliera più alta dell’isola. Sei mesi prima, hanno ricevuto un’ingiunzione di sfratto: per lo Stato quella casetta sulla falesia, in cui la coppia di pensionati ha vissuto per trentacinque anni, non è sicura e va abbattuta. L’indomani devono lasciarla e trasferirsi nell’angusta camera di una casa di riposo. Gli scatoloni non bastano a contenere i ricordi: quella casa è tutto ciò che li lega alla memoria del figlio, perso troppo presto, e ai sogni di gioventù cui hanno da tempo rinunciato, in favore di una vita tanto rassicurante quanto noiosa. Ma ecco che, durante la notte, avviene un fatto straordinario. Un fulmine colpisce la scogliera e crea profonde crepe nella roccia. E, con un tonfo, la casa scivola sul mare. È così che i Grapes diventano due naufraghi a bordo di una casa galleggiante. È così che ha inizio il loro viaggio alla deriva in un mare irto di pericoli. Per sopravvivere dovranno affrontare insieme le avversità quotidiane, dire addio ai fantasmi del passato e dimenticare i vecchi rimorsi. Come i più grandi avventurieri, impareranno che non è mai troppo tardi per realizzare i propri sogni e che, a volte, è necessario perdersi per riuscire a ritrovarsi.

Portico sul davanti, tetto rosso, circondata da bonaccia. Un paio di palme, qualche granello di sabbia sotto le fondamenta e diventa la sorella mai riconosciuta della Kame House… Un’oasi di pace, in ogni caso.


Divorare il cielo.Divorare il cielo – Paolo Giordano

Titolo: Divorare il cielo
Autore: Paolo Giordano
Casa editrice: Einaudi
Pagine: 430

In libreria dall’8 maggio 2018
Prenotalo qui

La prima volta che Teresa li vede stanno facendo il bagno in piscina, nudi, di nascosto. Lei li spia dalla finestra. Le sembrano liberi e selvaggi. Sono tre intrusi, dice suo padre. O tre ragazzi e basta, proprio come lei. Bern. Tommaso. Nicola. E Teresa che li segue, li studia, li aspetta. Teresa che si innamora di Bern. In lui c’è un’inquietudine che lei non conosce, la nostalgia per un’idea assoluta in cui credere: la religione, la natura, un figlio. Sono uno strano gruppo di randagi, fratelli non di sangue, ciascuno con un padre manchevole, carichi di nostalgia per quello che non hanno mai avuto. Il corpo li guida e li stravolge: la passione, la fatica, le strade tortuose e semplici del desiderio. Il corpo è il veicolo fragile e forte della loro violenta aspirazione al cielo. E la campagna pugliese è il teatro di questa storia che attraversa vent’anni, quattro vite, un amore. Coltivare quella terra rossa, curare gli ulivi, sgusciare montagne di mandorle, un anno dopo l’altro, fino a quando Teresa rimarrà la sola a farlo. Perché il giro delle stagioni è un potente ciclo esistenziale, e la masseria il centro esatto del mondo.

L’amicizia fra maschi, la ribellione a Dio e ai padri, il desiderio e la rivalità: Divorare il cielo è un grande romanzo sul nostro bisogno di trasgredire, e tuttavia di appartenere costantemente a qualcosa o a qualcuno. Al centro c’è una generazione colma di vita e assetata di senso, che conosce tutto eppure non si riconosce in niente. Ragazzi con un piede ancora nel vecchio millennio, ma gettati nel futuro, alla disperata ricerca di un fuoco che li tenga accesi.

Alla penna di Paolo Giordano ho dato un assaggio con le prime pagine de La solitudine dei numeri primi. Il piatto l’ho “riportato in cucina”. L’anno in cui si è diffuso a macchia d’olio per le librerie d’Italia avevo 19 anni e un gusto ancora tutto da maturare in fatto di letteratura: forse dovrei dargli una seconda possibilità?


Punizione.Punizione – Elizabeth George

Titolo: Punizione
Autore: Elizabeth George
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 720

In libreria dal 24 maggio 2018
Prenotalo qui

Un romanzo magistrale ad alto tasso di suspense, che vede Barbara Havers e Thomas Lynley impegnati nel caso più difficile della loro carriera. Una storia che lega il lettore dalla prima all’ultima pagina, capace di indagare negli insidiosi meccanismi della menzogna.

Suicidio. Questo sostiene la polizia. Ma la vittima, Ian Druitt, diacono dell’incantevole cittadina medioevale di Ludlow, è deceduta mentre era sotto custodia cautelare con l’accusa di un crimine vergognoso. Quando anche l’inchiesta degli Affari Interni conferma che non c’è nulla di sospetto in quanto accaduto, il caso sembra chiuso. Ma la famiglia della vittima non accetta questa versione dei fatti. E ha conoscenze tali da riuscire a far riaprire il caso. Quando il sergente Barbara Havers arriva a Ludlow e inizia a indagare sulla catena di eventi che hanno portato alla morte di Ian Druitt, tutto sembra confermare che si sia tolto la vita. Ma una sensazione che non rie­sce a scrollarsi di dosso le dice che le cose non sono quelle che sembrano. Decide così di osservare più da vicino gli abitanti apparentemente insospettabili, in gran parte pensionati e studenti, e scopre che quasi tutti hanno qualcosa da nascondere… La verità verrà a galla solo con l’arrivo in paese dell’unico investigatore della Metropolitan Police sufficientemente lucido e indipendente da poter mettere in dubbio l’operato dei colleghi, e svelare le corruttele e connivenze che hanno portato alcuni poliziotti a celare la verità. Questo investigatore è Thomas Lynley.

Il blu tenue della copertina di Punizione mi rimanda alla grafica de I guardiani della notte, saga fantasy delle fredde steppe russe introdotta dalla rappresentazione artistica di una donna che si ripara dalla tormenta di neve sotto a un tipico e tiepido colbacco. Ed è proprio una sensazione di freddo accogliente quella che mi suscita questa copertina: un quadro e una storia in cui vorrei immergermi, orrori polizieschi a parte.


L’anno in cui imparai a raccontare storie – Lauren Wolk

Titolo: L’anno in cui imparai a raccontare storie
Autore: Lauren Wolk
Casa editrice: Salani
Pagine: 300

In libreria dal 10 maggio 2018
Prenotalo qui

Come Il buio oltre la siepe, a cui è stato paragonato da tutti i critici che l’hanno recensito, questo libro è la sintesi perfetta di avventura, suspense, impegno civile. Ambientato nel 1943, all’ombra delle due guerre, è il racconto di una ragazzina alle prese con situazioni difficili ma vitali: una nuova compagna di classe prepotente e violenta, un incidente gravissimo e un’accusa indegna contro un uomo innocente. Annabelle imparerà a mentire e a dire la verità, perché le decisioni giuste non sono mai facili e non possiamo controllare il nostro destino e quello delle persone che ci sono vicine, a prescindere da quanto ci impegniamo. Imparerà che il senso della giustizia, così vivo quando si è bambini, crescendo va difeso dalla paura, protetto dal dolore, coltivato in ogni gesto di umanità.
Una scrittura nitida e coinvolgente dà voce a una delle protagoniste più forti della letteratura contemporanea e terrà incollati alle pagine sia i ragazzi che gli adulti. L’anno in cui imparai a raccontare storie è già un classico.

Se scoppiasse una guerra o una calamità naturale (*fa un gesto scaramantico*) e dovessi strizzare il contenuto della mia vita in un bagaglio a mano, Il buio oltre la siepe sarebbe uno dei romanzi che porterei con me insieme a Il Signore degli Anelli. Proprio in questo istante stringo fra le mani l’edizione inglese originale di questa nuova uscita della Salani, dal titolo Wolf Hollow. Rimanete sintonizzati nei prossimi giorni per una recensione in anteprima!

La lepisma libraia